Recensioni

I colori della Sicilia

I quadri di Mario Ipocoana suscitano un sentimento di solinghita', termine dall'eco poetica che appare appropriato per descrivere le rare figure umane che l'artista ritrae e per rendere il sentimento di silenzio dei suoi paesaggi, sia terrestri che marini.
Intimismo e profondita' dominano in spazi che aprono un mondo, che impongono a chi osserva la riflessione, lo studio, uno sguardo che, se percettivo, oltrepassa la tela, lasciando che la', in fondo, si immagini quello che chi guarda desidera.
E' singolare il suo ritrarre per scorci e poi verso prospettive lunghe... infinite in cui il particolare da' lo spunto per penetrare l'universale.
Tecnica, colori, soggetti apparentemente pacificanti, sereni e sicuri, ma che suscitano intense emozioni quando esplorati. Indicano virtuali linee di orizzonti che si rinnovano, che da fermi proiettano verso pensieri che si moltiplicano percio' all'infinito, quelli di ogni essere dotato di immaginazione, e religioso quasi, rispetto per la Natura.
Uomini in cammino, o impegnati in antichi mestieri, alberi solitari che si specchiano su autunnali pozze d'acqua, prati e campi smisurati, barche adagiate su sabbie di cui si potrebbe sentire quasi la setosita'. Un fascino fin qui mai freddo, invernale, scabro a volte, scarno ed essenziale ma colmo di valore evocativo, di suggestioni, di un richiamo al quotidiano, duro, vivere rurale che porta in se' l'essenza dell'umanita' piu' vera.

Maria Grazia Alibrando

 

Site Design by Mario Ipocoana